giovedì 8 marzo 2012

BISCOTTI DECORATI PER UNA LAUREA

Buongiorno a tutti e AUGURI A TUTTE LE DONNE!!!

Oggi niente torta per la festa della donna, ma solo biscotti decorati per la laurea di una mia cara amica. Ci lavoro da lunedì, ma non ho potuto pubblicarli prima di oggi, in quanto li porterò alla festa stasera, saranno una sorpresa! Credo che non si accorgerà del post, visto che oggi sarà impegnatissima! Sono a forma di coccinella proprio perchè, come sapete, questo è uno dei simboli della laurea.


Per la PASTA FROLLA DI MONTERSINO :

(per 2 kg)

1 kg di farina 00 Molino Chiavazza
600 g di burro morbido
400 g di zucchero a velo
160 g di tuorli d'uovo (circa 8 tuorli XL)
1 bacca di vaniglia bourbon (o 2 bustine di vanillina o 1 fialetta grande di aroma vaniglia)
q.b. di scorza di limone grattugiata ( o il succo di 1/2 limone )
2 g di sale

Fate ammorbidire il burro fuori dal frigo per circa 1 - 2 ore. Versate in una ciotola la farina con il burro a pezzetti, il sale, la scorza di limone grattugiata ( o il succo) e la vaniglia ( o l'aroma) e impastate. Aggiungete quindi lo zucchero a velo e subito dopo i tuorli leggermente sbattuti.

Impastate bene, formate un panetto regolare e riponete in frigorifero per 1 - 2 ore prima di utilizzarlo. L'impasto dev'essere freddo e sodo quando lo andrete a stendere con il mattarello.
Io lo divido in 4 parti, che stendo in 4 rettangoli , chiuso nella carta da forno e metto in frigo per 2 ore, se ho tempo, o in freezer per circa 30 minuti.

Quando andrete a tirarla fuori, dovrete rimpastarla velocemente un attimo per ammorbidirla e non utilizzare farina, perché altrimenti tenderà a sbriciolarsi, dovrete invece tenerla tra due fogli di carta da forno.
Tiratela fuori un panetto per volta e non appena si riscalderà, non essendo più lavorabile, riponetela nuovamente in frigo o in freezer e continuate con un altro panetto, alla fine riprendete gli scarti messi a raffreddare e terminate di formare i vostri biscotti.

Man mano che tagliate i biscotti, poneteli su una teglia coperta di carta forno che riporrete in frigo per circa 1 oretta, in questo modo i biscotti terranno la forma in forno.

Infornate a 200° (ma ogni forno è diverso) per circa 20 minuti se i vostri biscotti hanno uno spessore di 1/2 cm, per più tempo se più alti.
 Ricordatevi di tagliare biscotti tutti dello stesso spessore o altrimenti alcuni si bruceranno, mentre altri rimarranno crudi. La pasta frolla ancora calda è molto fragile, mentre una volta fredda diventa molto dura. Se lo spessore dei biscotti va da 1 cm in su, vi consiglio di tirar fuori la teglia dal forno, aspettare circa 15 minuti, in modo che si raffreddino, poi girarli e rimetterli in forno per ottenere una cottura uniforme, nel frattempo, procedete con un'altra teglia.

Quando i biscotti saranno completamente freddi, potrete decorarli a piacere, con pasta di zucchero, fatta aderire con un po' di miele, con glassa al cioccolato, ghiaccia reale o al naturale, semplicemente spolverizzati di zucchero a velo.

Contrariamente ad altre ricette, questa pasta frolla presenta un retrogusto burroso, davvero goloso e in più si conserva per moltissimo tempo.

Se dovesse avanzarvene, potrete congelarla cruda stesa in una sfoglia regolare tra due fogli di carta da forno e avere l'accortezza di tirarla fuori circa 30 minuti prima del suo utilizzo.

per la GHIACCIA REALE :
1 albume
3 gocce di limone
1 fialetta di aroma a scelta
250 g - o più di zucchero a velo extra-fine (fino alla consistenza desiderata)
1/4 di cucchiaino di cremor tartaro
1/2 cucchiaino di miele
Lavorate con lo sbattitore l'albume, il succo di limone, l'aroma e il cremor tartaro, aggiungendo poco alla volta lo zucchero a velo, in modo da eliminare tutti i grumi, ma senza montare a neve. Quando si raggiungerà una consistenza simile al dentifricio, aggiungete il miele, versate in un contenitore ermetico, ricoprendo con della pellicola trasparente a contatto, per evitare che si secchi. Dividetela in ciotoline, colorate con del colorante alimentare, ricoprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare per 24 ore. Utilizzatela per realizzare delle decorazioni con la sac'à poche.

N.B. la ghiaccia reale teme l'aria (si indurisce) e l'umidità (si scioglie), quindi è bene tenerla sempre coperta con la pellicola e non farla andare a contatto con dei liquidi.Conservarla fuori dal frigo per un massimo di tre giorni.

Oltre a queste coccinelle rosse, ne ho realizzate altre più fantasiose, nei toni del viola e del bianco, le ho sistemate in dei pacchettini e le  ho regalate ad altre mie due amiche che so apprezzeranno moltissimo!



Questa è una panoramica di tutti i biscotti realizzati :


e queste dei particolari, non so se riuscite a notare la superficie perlata :




Spero vi siano piaciuti, ormai è chiaro : ho la fissa dei biscotti decorati... :)

10 commenti:

  1. Wooooow a dir poco meravigliose queste dolci coccinelle :-)))

    RispondiElimina
  2. Ma sono bellissimi!!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  3. Che bei biscotti!! Davvero, sembrano finti da quanto sono belli! E chissà che buoni :)

    RispondiElimina
  4. grazie per tutti i vostri commenti!!!mi fanno molto piacere!stasera alcuni invitati non hanno voluto mangiarli perchè sembrava loro un peccato e li hanno portati a casa interi! :)anch'io ne sono rimasta soddisfatta!

    RispondiElimina
  5. Caspita ma che meraviglia questi biscotti!!! Ciao, sono Maria, complimenti per le tue splendide ricette!!

    RispondiElimina
  6. Bravissima Cinzia sono proprio carini la tua amica avrà sicuramente apprezzato . Baci Sister

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina